Cerca nel sito
15 marzo 2019

RIFACIMENTO FOGNATURE A GORO

RIFACIMENTO FOGNATURE A GORO

 Nel Piano investimenti CADF 2019 è previsto l’intervento di ricostruzione delle condotte fognarie dell’abitato di Goro da Via dell’Industria fino a Via Mazzoni passando per Via Risanamento e Via Chiaviche.
Il progetto in questione, che vede stanziato un budget complessivo di € 1.300.000,00 ed un investimento di € 280.000,00 nel 2019, coinvolge circa 1,5 chilometri di rete fognaria mista, un impianto di sollevamento e contempla il rifacimento dei collettori fognari nelle seguenti vie:
- Via Industria,
- Via Agricoltura,
- Via Artigianato,
- Via Risanamento,
- Via F.lli Gennari,
- Via Chiaviche,
- Via Mazzoni,
- Banchina di S.P. n.27 Cristina ,
- da Via del Commercio a Via Risanamento.
L’obiettivo è quello di ottimizzare il deflusso superficiale delle acque meteoriche annullando il problema degli allagamenti delle strade, delle banchine e delle proprietà private limitrofe ed eliminare quasi del tutto la presenza di collettori fognari pubblici oggi ancora ubicati all’interno di aree cortilive private.
Il progetto nasce dopo due anni circa di indagini conoscitive eseguite dal personale tecnico ed operativo di C.A.D.F. S.p.A. sulla rete fognaria di Goro, relazioni e incontri di approfondimento con il Comune e con il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. L’insieme delle suddette attività ha permesso di ricavare una visione completa del territorio, delle sue peculiarità e criticità dal punto di vista idraulico – ambientale, per sviluppare poi il modello idraulico di tutta la rete fognaria del Comune.
Attraverso varie simulazioni condotte con il modello idraulico, è stato possibile verificare la funzionalità della rete fognaria di progetto e definire le caratteristiche tecniche e tipologiche dei collettori e di manufatti particolari, quali pozzetti, sfioratori e sollevamenti.
Le nuove condotte fognarie saranno ubicate in sede stradale e quelle esistenti saranno completamente dismesse.
Sarà ristrutturata completamente anche tutta la rete di captazione delle acque superficiali con l’installazione di nuove caditoie, in particolare in Via dell’Industria oggi particolarmente sprovvista e l’abbandono delle esistenti ed obsolete bocche di lupo ai margini dei marciapiedi.
Il problema degli allagamenti della banchina della Strada Provinciale Cristina sarà risolto con la realizzazione di nuove caditoie di raccolta delle acque meteoriche e sottostante collettore di deflusso, che le scaricherà nel fossetto stradale di Via del Commercio, già fossetto di scolo stradale che recapita nel canale Pioppa di Via del Puisaro, per il tratto di Strada Provinciale compreso tra Via dell’Industria e Via del Commercio.
Il tratto di banchina della Strada Provinciale compreso tra Via dell’industria e Via Risanamento sarà invece oggetto di lavori di risagomatura del fossetto stradale in modo da garantire il convogliamento dell’acqua piovana in un collettore dedicato che, attraversando la Provinciale, andrà a scaricare nella rete di acque meteoriche esistente di Via Cassarà.