Agenda 2030

 

La rilevanza complessiva dell’azione di C.A.D.F. può essere meglio compresa alla luce degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (“Sustainable Development Goals” – SDGs) approvati all’unanimità nel 2015 dalle Nazioni Unite quale Agenda del mondo per il 2030.
L’attività di C.A.D.F. si inserisce infatti a pieno titolo nell’ ambito di molteplici di questi Obiettivi ONU, concorrendo così al loro perseguimento collettivo.
Nel prosieguo, si delinea il contributo puntuale di C.A.D.F. nella direzione dell’ottenimento di tali obiettivi.

3 – Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età – L’acqua è un alimento fondamentale per gli esseri umani e la sua corretta gestione – come quella svolta da C.A.D.F. – è un modo di garantire salute e benessere per le persone.

4 – Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti – La diffusa e gratuita azione di educazione ambientale realizzata da C.A.D.F., tramite il proprio Centro di educazione alla sostenibilità, è un esempio di formazione inclusiva a carattere sociale, specialmente rivolta ai giovani.

6 – Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie – C.A.D.F. è una società pubblica che considera l’acqua come bene comune e diritto collettivo, combattendo gli sprechi e riversando i benefici – anche economici – sul territorio servito.

7 – Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni – C.A.D.F. contribuisce alla produzione di energia pulita attraverso sistemi e tecnologie legate al ciclo idrico.

8 – Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti – C.A.D.F. contribuisce in misura significativa alla crescita socio-economica delle comunità servite con i posti di lavoro di qualità creati, anche a favore di persone svantaggiate, con l’attuazione di progetti specifici di alternanza scuola-lavoro e con la funzione educativa nei riguardi dello sviluppo sostenibile.

9 – Costruire un’infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile – La rete idrica e fognaria di C.A.D.F. fa parte della spina dorsale del territorio degli 11 Comuni serviti, costituendo uno dei pilastri infrastrutturali per un’equilibrata industrializzazione dell’area.

10 – Ridurre l’ineguaglianza all’interno di e fra le Nazioni – C.A.D.F. mira a ridurre ineguaglianze e disparità garantendo anche alle classi meno abbienti l’accesso all’acqua e collaborando con ONG a progetti di cooperazione internazionale.

11 – Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili – L’attività di C.A.D.F. fornisce un servizio essenziale per la sicurezza, resilienza e sostenibilità del territorio servito.

12 – Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo – La fornitura di acqua in modo economicamente, eticamente ed ecologicamente sostenibile da parte di C.A.D.F. rappresenta un elemento imprescindibile a fondamento del modello di produzione e consumo degli individui e delle entità che operano sul territorio.

13 – Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico – C.A.D.F. contrasta il cambiamento climatico sia attraverso i propri comportamenti aziendali, sia favorendo un’educazione su tale fondamentale tematica presso i cittadini.

14 – Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile – La preservazione della risorsa idrica comune e il controllo della qualità delle acque reflue depurate rappresentano per C.A.D.F. un elemento significativo del proprio modello di gestione e della propria condotta etica del business.

15 – Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre – L’acqua prelevata dal fiume Po e dalle falde acquifere, e successivamente restituita in natura, viene da C.A.D.F. trattata nella prospettiva di contribuire alla conservazione e mantenimento delle risorse naturali del pianeta.

17 – Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile – C.A.D.F. ha in essere partnership e collaborazioni per lo sviluppo sostenibile con l’Ente Parco del Delta del Po, con amministrazioni comunali e provinciali e con associazioni ambientaliste, di volontariato e promozione del territorio.