Da molti anni CADF La Fabbrica dell’Acqua promuove iniziative speciali per celebrare la Giornata Mondiale dell’Acqua.

Grazie alla collaborazione con il Comune di Lagosanto e l’Istituto comprensivo di Codigoro, protagonista dell’iniziativa di CADF di quest’anno è stata la Scuola secondaria di II grado di Lagosanto.

Tutte le classi, che già avevano anche svolto progetti didattici proposti da CADF nelle settimane precedenti, hanno condiviso nella mattinata del 22 marzo un momento conclusivo, all’insegna della sostenibilità e del senso di responsabilità e di cittadinanza attiva.

Gli educatori ambientali di CADF hanno coinvolto i ragazzi in un dialogo costruttivo sul valore della risorsa idrica, puntando l’attenzione sul tema del World Water Day di quest’anno, ovvero “le acqua sotterranee: rendere visibile l’invisibile”. Le acque sotterranee sono invisibili, ma il loro impatto è visibile ovunque. Lontano dalla vista, sotto i nostri piedi, l’acqua che alimenta le falde è un tesoro nascosto che arricchisce la nostra vita. Quasi tutta l’acqua dolce liquida del mondo è sotterranea. Con l’aggravarsi del cambiamento climatico, le acque sotterranee diventeranno sempre più rilevanti, più delicate e richiederanno maggiore considerazione da parte di ciascuno di noi

Con gli studenti di Lagosanto si è parlato di questi delicati equilibri così come degli obiettivi di Agenda 2030 e della complessità della gestione delle risorse idriche, alla quale ognuno di noi può contribuire con comportamenti responsabili e consapevoli. L’obiettivo dei progetti didattici di CADF è in generale quello di suscitare interesse e partecipazione attiva degli studenti e della cittadinanza tutta a queste tematiche.

È stato quindi lanciato un Concorso fotografico, riservato alla scuola di Lagosanto, per rendere protagonisti i ragazzi stessi, per coglierne i punti di vista e le riflessioni, proprio sul tema proposto quest’anno dalla Giornata Mondiale dell’Acqua.  Il vincitore, alunno singolo o classe, vincerà buoni da 50 e 100 euro per l’acquisto di libri e un buono di 500 euro per la scuola, per l’acquisto di materiale didattico scientifico.

Sono state inoltre inaugurate le due coloratissime fontanelle posizionate all’interno della scuola e allacciate alla rete idrica, dove i ragazzi potranno riempire le borracce offerte e distribuite da CADF: un ulteriore invito, per studenti e insegnanti, ad utilizzare l’acqua potabile come acqua di qualità da bere e a ridurre l’uso di bottigliette di plastica.

Una mattinata di studio ma anche di festa per celebrare la Giornata Mondiale dell’Acqua, una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, prevista all’interno delle direttive dell’Agenda 21 e risultato della conferenza di Rio. Il 22 marzo di ogni anno gli Stati che siedono all’interno dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sono invitati a promuovere attività concrete nei loro rispettivi Paesi per porre l’accento sulle problematiche che vedono protagonista la risorsa idrica, facendo un quadro sulla situazione a livello globale. Un prezioso momento di riflessione necessario a catalizzare l’attenzione pubblica su questa tematica, su quanto è stato già fatto e su quanto ci sarà da fare. È necessario infatti lavorare insieme per gestire in modo sostenibile questa preziosa risorsa.

Le acque sotterranee, tema apparentemente secondario, sono certamente lontane dai nostri occhi, ma non per questo devono essere estranee ai nostri pensieri. CADF La Fabbrica dell’Acqua, gestore del Servizio Idrico Integrato di 11 Comuni del basso ferrarese, sa benissimo cosa significhi rendere visibile l’invisibile: è ciò che fa ogni giorno. Un servizio che, pur essendo parte della nostra quotidianità, è invisibile a molti: dalle acque sotterranee di Ro Ferrarese e dalle acque del fiume Po, attraverso la potabilizzazione e la distribuzione, l’acqua potabile e di qualità, riappare alla luce del sole nelle case di tutti i cittadini del nostro territorio. Poco dopo, l’acqua sparisce alla vista e viene scaricata e dimenticata da chi l’ha utilizzata distrattamente, ma non abbandonata dal gestore del servizio idrico che, raccogliendola capillarmente, la depura e la riconsegna all’ambiente naturale mantenendo la sostenibilità di questo servizio circolare. Garantire acqua di qualità, sia potabile che depurata, è la missione di CADF La Fabbrica dell’Acqua, così come investire nelle generazioni future con attività di formazione e sensibilizzazione che quotidianamente svolgiamo in tutte le scuole dei Comuni serviti.

A questo link uno dei video di sensibilizzazione presentato agli studenti https://www.youtube.com/watch?v=Z7KSVLhHdHo&t=35s