Domande frequenti

 

1 . PERCHÉ ARRIVA LA BOLLETTA CON UNA LETTURA STIMATA ?
Per un utente che ha un consumo inferire a 3000 mc annui, come avviene in genere per una famiglia media, sono previste 4 fatturazioni all’anno: 2 su lettura reale quando il letturista CADF ha accesso al contatore e 2 su lettura stimata (fattura in acconto).
Per avere il consumo effettivo in bolletta e pagare quindi l’acqua effettivamente consumata, si deve comunicare la lettura del contatore entro i termini utili.
I periodi in cui comunicare la lettura sono indicati nella sezione “Comunicazioni” della bolletta o sono consultabili qui (link alla sezione Autolettura). Il calendario delle letture è suddiviso per zone e riguarda un periodo di due mesi, in quanto in continuo aggiornamento.

Per non dimenticare di inviare i dati dell’autolettura nei periodi corretti, ci si può iscrivere alla Newsletter di CADF qui (link alla sezione per iscrizione alla NL): sarà CADF così a ricordarti la data giusta!

2. PERCHE’ NON MI ARRIVA LA BOLLETTA DA MOLTO TEMPO?
Possono esserci diversi motivi per cui non si riceve la bolletta da molto tempo. Di seguito trovate un elenco dei più comuni:
1. la bolletta potrebbe essere bloccata per un riconteggio in corso, a seguito di dichiarazione di rottura (Fondo Fughe); in questo caso sarà CADF a provvedere nel minor tempo possibile;
2. la bolletta potrebbe essere bloccata a causa di un errore nell’anagrafica dell’utente che impedisce la fatturazione elettronica (ad esempio codice fiscale o partita IVA errata); vi invitiamo perciò a controllare i dati riportati nell’ultima bolletta e a contattarci in caso di qualche errore rilevato;
3. la bolletta potrebbe essere bloccata perché l’indirizzo di recapito non è aggiornato; vi invitiamo a controllare e nel caso a comunicarci il nuovo indirizzo.

3. PERCHE’ IN BOLLETTA È RIPORTATO UN NUMERO DI 3 COMPONENTI NUCLEO FAMILIARE MENTRE IN REALTA’ IL NUMERO DEI COMPONENTI È DIVERSO?
Il numero di componenti del nucleo familiare può riferirsi a un dato non aggiornato. Con la nuova struttura tariffaria, in vigore dal 1 gennaio 2018, è necessario autocertificare il numero dei componenti del nucleo familiare mediante l’apposito modulo editabile on line, che si trova nella sezione del sito “Area Utenti” – “Sei Utente” (Domestico o Condominiale). Una volta inviato il modulo e preso in carico dagli Uffici Utenza CADF, il dato verrà aggiornato nella bolletta successiva.

4. SONO RESIDENTE NELL’INDIRIZZO DI FORNITURA MA IN BOLLETTA È RIPORTATA ANCORA LA DICITURA “USO DOMESTICO NON RESIDENTE”. COME POSSO OTTENERE LA VIARIAZIONE DELLA TARIFFA?
Per variare la tariffa da “non residente” a “residente” è sufficiente compilare il modulo editabile on line che si trova nella sezione “Sei Utente” (Domestico o Condominiale) nell’Area Utenti del sito.

5. È POSSIBILE RATEIZZARE LA BOLLETTA?
È possibile rateizzare la bolletta quando la bolletta ricevuta supera del 100% il valore dell’addebito medio riferito alle bollette emesse nel corso degli ultimi 12 mesi.
Se in bolletta, a pagina 1, è riportato il messaggio “è possibile rateizzare la bolletta ai sensi della Delibera 655/15” è diritto dell’utente poter richiedere fino a un massimo di 4 rate compilando i moduli relativi che si trovano nella sezione Area Utenti del sito.
La richiesta deve essere inoltrata entro il decimo giorno successivo alla scadenza della bolletta oggetto della richiesta.

6. COME POSSO MODIFICARE I DATI DELLA DOMICILIAZIONE BANCARIA?
Per variare i dati della domiciliazione bancaria è sufficiente rivolgersi alla propria banca fornendo il codice identificativo del mandato, riportato nella sezione “Comunicazioni” della bolletta. In alternativa è possibile compilare on line il modulo che si trova nella sezione “Area Utenti” del sito, nelle varie tipologie di utenti.

7. PERCHE’ IL MIO CONTATORE NON VIENE LETTO?
Il contatore non viene letto quando posto all’interno di proprietà privata non accessibile al personale CADF addetto alla lettura. Viene comunque lasciato un avviso di tentata lettura, che invita l’utente a comunicarla secondo le modalità indicate.

8. COME POSSO COMUNICARE LA LETTURA DEL CONTATORE ?
È possibile comunicare l’autolettura del proprio contatore: telefonicamente, chiamando il numero 0533 725111 e scegliendo l’opzione 3 via SMS al numero 344 1866981 con il testo: “codice servizio # lettura contatore” tramite lo Sportello On line del sito. In tutti casi è sempre obbligatorio fornire il codice servizio, che si trova in bolletta.

9. È POSSIBILE AVERE UNO SCONTO IN BOLLETTA A SEGUITO DI UN GUASTO?
È possibile che possa capitare di accorgersi di una rottura privata a valle del contatore che, piccola o grande che sia, avrà conseguenze sull’ importo fatturato in bolletta. CADF offre la possibilità, a chi ha aderito al Fondo Rischi Fughe Acqua, di avere riduzioni in bolletta e quindi di affrontare con una certa serenità l’impatto della bolletta relativa alla fuoriuscita occulta.
Nel caso si sia aderito al Fondo Fughe e comunicando il guasto compilando il modulo editabile online, presente nell’Area Utenti, entro i 15 giorni successivi alla scadenza della bolletta se il consumo anomalo è già stato fatturato, è infatti possibile ricevere una notevole riduzione dell’importo della bolletta.

10. COME POSSO SEGNALARE LA PRESENZA ANOMALA DI ACQUA IN STRADA O IN CAMPAGNA O POZZETTI O CADITOIE INSTABILI?
In caso di avvistamento di una situazione anomala (presenza di acqua in strada o in campagna, pozzetti o caditoie instabili) è possibile fare la segnalazione chiamando il numero verde attivo 24 ore 800-017807.

11. SE RIMANGO IMPROVVISAMENTE SENZA ACQUA, RILEVO POCA PRESSIONE NELLA RETE IDRICA O NOTO UN COLORE ANOMALO DELL’ACQUA DEL RUBINETTO, A CHI POSSO RIVOLGERMI?
Per qualsiasi anomalia nell’erogazione dell’acqua potabile e per segnalare un guasto non dovuto all’impianto privato, può telefonare al numero verde 800 017807, attivo h/24.

12. COME POSSO RISCUOTERE IL CREDITO INTESTATO A PERSONA DEFUNTA?
Il credito vantato dall’utente è solitamente rimborsato mediante l’invio di un assegno all’indirizzo di recapito delle bollette.
In caso di decesso dell’intestatario del contratto di fornitura, è possibile richiedere il rimborso da parte di un erede tramite assegno, bonifico bancario o accredito su altra utenza attiva compilando il modulo editabile on line nella sezione Area Utenti.

13. COME SI EFFETTUA UNA VOLTURA?
Per eseguire la voltura di un contratto di fornitura (utenza attiva) occorre compilare il modulo editabile on line che si trova nell’Area Utenti del sito, nella tipologia d’utenza scelta.

14. COSA DEVO FARE PER DISDIRE LA FORNITURA DI ACQUA POTABILE?
Per disdire la fornitura di acqua potabile occorre compilare il modulo editabile on line che si trova nell’Area Utenti del sito, nella tipologia d’utenza scelta.

15. COME POSSO RICHIEDERE UN NUOVO ALLACCIAMENTO?
Per richiedere un nuovo allacciamento (ovvero un nuovo contratto di fornitura) occorre compilare il modulo editabile on line che si trova nell’Area Utenti del sito, nella tipologia d’utenza scelta.

16. COME POSSO RICHIEDERE LA RIAPERTURA DI UN’UTENZA CESSATA?
Per richiedere un nuovo allacciamento (ovvero un nuovo contratto di fornitura) occorre compilare il modulo editabile on line che si trova nell’Area Utenti del sito, nella tipologia d’utenza scelta.